Informazioni sull'accessibilitàPassare al contenuto principale

Condizioni di trasporto

Il vostro biglietto aereo Emirates costituisce un contratto di trasporto e vi permette di viaggiare a bordo di uno o più voli. I relativi termini sono regolati da a) i termini e condizioni del biglietto b) le condizioni di trasporto c) le tariffe applicabili e d) il nostro regolamento.

Consultate le Condizioni di trasporto complete

Informative per tutto il mondo

Dichiarazione di Emirates sulla trasparenza relativa alla legge sulla schiavitù moderna (Modern Slavery Act)

La schiavitù moderna, il lavoro forzato e il traffico di esseri umani sono reati e violazioni di diritti umani fondamentali. Il Modern Slavery Act del 2015 è una legge del Parlamento del Regno Unito che affronta il problema della schiavitù nel paese e riunisce i precedenti reati connessi al traffico di esseri umani e alla schiavitù.

Emirates Group rispetta tutte le leggi dei paesi in cui opera, comprese quelle in materia di lotta al traffico di esseri umani e alla schiavitù. Emirates Group applica una politica di tolleranza zero nei confronti della schiavitù moderna e si impegna a operare in modo etico e con integrità in tutte le sue operazioni aziendali, relazioni e catene di fornitura.

Emirates Group contro la schiavitù e il traffico di esseri umani(apre un PDF in una nuova scheda)

Dichiarazione di Emirates sulla schiavitù moderna(apre un PDF in una nuova scheda)

Informative per l'Unione Europea

A partire dal 17 febbraio 2005, il regolamento CE n. 261/2004 attribuisce ai passeggeri che si imbarcano in un paese EU determinati diritti in caso di imbarco negato, di cancellazione del volo o di ritardo prolungato.

Qualora si abbia diritto a una compensazione in base a tali regolamenti, si prega di contattare l'ufficio Emirates più vicino.

Organismi regolatori nazionali(Apre un PDF in una nuova scheda)

Ricordate che non tutti i paesi CE hanno nominato un organismo regolatore nazionale.

Dal 1° maggio 2009, l'UE ha imposto nuove restrizioni relative all'importazione per uso personale di prodotti di origine animale. Maggiori informazioni possono essere trovate sul sito della Commissione Europea(Apre un sito web esterno in una nuova scheda).

EU Summary of Liability

Emirates illustra le responsabilità nei confronti dei clienti e dei bagagli in conformità con il Regolamento CE.

EU Summary of Liability(apre un PDF in una nuova scheda)

Elenco delle compagnie aeree soggette a divieto operativo nell'Unione europea

EU Air Safety List(Apre un sito web esterno in una nuova scheda)

Qualora Emirates abbia effettuato una prenotazione a vostro nome su un volo operato da una delle compagnie incluse in questo elenco, avrete diritto al rimborso o al cambio di itinerario in relazione a tale volo, in conformità con l'articolo 8 del Regolamento CE 261/04. Attenzione: al vostro volo saranno applicati i requisiti di idoneità previsti dal Regolamento CE 261/04.

Protezione dall'insolvenza

Emirates ha stipulato una copertura assicurativa contro il rischio di insolvenza con International Passenger Protection Limited(apre un sito web esterno in una nuova scheda)(IPP), Coverholder Lloyd's. Tale Assicurazione si riferisce esclusivamente a casi di Insolvenza da parte di Emirates per tutti gli importi pagati a noi (Emirates) e relativi a Pacchetti turistici e Servizi collegati, come indicato nella Normativa 2018 su Pacchetti turistici e Servizi collegati(apre un PDF in una nuova scheda) e/o nella Direttiva (UE) 2015/2302(apre un sito web esterno in una nuova scheda).

Se desiderate inviare una richiesta per Insolvenza da parte di Emirates, vi invitiamo a contattare la sede IPP nel Regno Unito al numero +44 (0)345 266 1872, oppure a inoltrare la richiesta online all'indirizzo www.ipplondon.co.uk/claims.asp (apre un sito web esterno in una nuova scheda).

Informative per gli Stati Uniti d'America

Informazioni avanzate sui passeggeri - Informativa sulla privacy

Il seguente avviso dell'agenzia statunitense per la sicurezza dei trasporti (TSA) è valido per tutti i passeggeri che viaggiano da o verso gli Stati Uniti:

L'agenzia statunitense per la sicurezza dei trasporti (TSA) richiede ai passeggeri di comunicare nome completo, data di nascita e sesso ai fini del controllo delle watchlist, in conformità con quanto previsto dal titolo 49, sezione 114, dello U.S.C. (United States Code), dall'Intelligence Reform and Terrorism Prevention Act del 2004 e dal titolo 49, parti 1540 e 1560, del C.F.R. (Code of Federal Regulations). Coloro che ne sono in possesso sono pregati di fornire anche il redress number. I passeggeri che non comunichino tali informazioni potrebbero vedersi negato l'imbarco o l'autorizzazione a entrare nell'area di imbarco. La TSA potrebbe condividere le informazioni fornite dai passeggeri con forze dell'ordine, agenzie di intelligence o altri enti, in conformità con il regolamento pubblicato riguardante il sistema di archiviazione. Per maggiori informazioni sulle norme relative alla privacy applicate dalla TSA e per visionare la nota riguardante il sistema di archiviazione e la valutazione dell'impatto sulla privacy, vi invitiamo a consultare il sito web www.tsa.gov(si apre un sito web esterno in una nuova scheda).

Piano Emirates per i ritardi in pista

Su tutti i voli, Emirates si impegna a offrire ai passeggeri un'esperienza sicura e confortevole con un servizio di altissimo livello. Il Piano per lunghi ritardi in pista (il "Piano") descrive le azioni che Emirates si impegna a intraprendere in caso di lunghi ritardi in pista, secondo le normative del Dipartimento dei trasporti degli Stati Uniti d'America ("DOT").

Il Piano si applica a tutti i voli internazionali programmati o charter pubblici operati da Emirates da e per gli Stati Uniti, secondo le normative del DOT. Il Piano entra in atto in caso di lunghi ritardi in pista in un aeroporto degli Stati Uniti causati da problemi alle operazioni aeroportuali. Nella maggior parte dei casi, le cause dei ritardi in pista non sono direttamente imputabili a Emirates (per esempio condizioni meteorologiche, controllo del traffico aereo, restrizioni governative, lavori alle strutture dell'aeroporto). A prescindere dalla causa del ritardo, Emirates si impegna a mettere in pratica le azioni descritte nel Piano.

Assistenza ai clienti:

  1. Per tutti i voli interessati dal Piano negli aeroporti degli Stati Uniti, Emirates non farà rimanere l'aereo in pista con i passeggeri a bordo per più di quattro ore, a meno che:
    • il pilota ritenga che per ragioni di sicurezza l'aeromobile non può lasciare la propria posizione sulla pista per permettere lo sbarco dei passeggeri;
    • la torre di controllo ritenga che lo spostamento dell'aeromobile verso il gate o un altro punto di sbarco possa arrecare ritardi alle operazioni aeroportuali.
  2. Per tutti i voli interessati dal Piano che subiscano un ritardo in pista, Emirates fornirà cibo e acqua potabile in quantità adeguate entro due ore dal momento il cui l'aeromobile ha lasciato il gate (per le partenze) o è atterrato (per gli arrivi), a meno che il pilota ritenga che per ragioni di sicurezza il servizio non possa essere offerto.
  3. Per tutti i voli interessati dal Piano che subiscano un ritardo in pista, Emirates darà la possibilità di usare i bagni e, se necessario, fornirà assistenza medica per tutto il tempo di permanenza in pista.
  4. Per tutti i voli interessati dal Piano, i passeggeri riceveranno aggiornamenti sul ritardo e sulle ragioni del ritardo ogni 30 minuti per tutto il tempo di permanenza in pista, se note. Dopo 30 minuti dall'orario di partenza e con una cadenza di 30 minuti, i passeggeri saranno avvisati qualora sussista la possibilità di lasciare l'aereo presso il gate o altro punto di sbarco.
  5. Emirates si impegna a fornire risorse sufficienti per la messa in atto di questo Piano.
  6. Nell'implementazione di questo Piano in tutti gli aeroporti degli Stati Uniti serviti da Emirates (inclusi gli aeroporti alternativi), Emirates si coordinerà con le autorità aeroportuali, la U.S. Customs and Border Protection e la Transportation Security Administration.
  7. Si ricorda che, in caso di lungo ritardo sulla pista di un aeroporto negli Stati Uniti, i voli in codeshare operati da un altro vettore sono soggetti al Piano per i ritardi in pista del vettore che effettua la tratta.

Avviso per il Canada

Avviso ai viaggiatori da parte della CBSA sui programmi API/PNR

La CBSA è autorizzata a raccogliere informazioni anticipate sull'arrivo, ai sensi della sottosezione 107.1(1) del Custom Act(apre un sito web esterno in una nuova scheda) e del paragrafo 148(1)(d) dell'IRPA(apre un sito web esterno in una nuova scheda), sulla partenza e sulle uscite dai confini, sezione 93 del Custom Act(apre un sito web esterno in una nuova scheda) e sezione 11 dell'EIR(apre un sito web esterno in una nuova scheda). La CBSA utilizza le informazioni prescritte per individuare persone che possano rappresentare una minaccia per la sicurezza del Canada. Per i passeggeri diretti in Canada, tali individui possono essere soggetti a indagine e sottoposti a un interrogatorio o un esame approfondito all'arrivo. La CBSA utilizza inoltre le informazioni prescritte per confermare, prima della partenza, che tutti i passeggeri in arrivo possiedano il documento necessario per l'ingresso in Canada o che siano individui esenti da tale requisito o con prescrizione. Per i passeggeri in partenza dal Canada, la CBSA utilizza le informazioni anticipate al solo scopo di individuare le persone e le merci ad alto rischio in partenza o in procinto di partire dal paese. I registri di ingresso e uscita CBSA possono essere condivisi con altri dipartimenti governativi per finalità di immigrazione, vantaggi sociali e applicazione delle leggi. Tutti i passeggeri possono richiedere una copia delle informazioni di ingresso e uscita, purché siano riferite a loro stessi, tramite apposita richiesta per iscritto alla CBSA. Qualunque passeggero che ritenga che le informazioni prescritte riguardanti la propria persona siano errate può presentare una richiesta scritta alla CBSA per la correzione di tali dati. Tutti i passeggeri possono presentare un reclamo scritto alla CBSA qualora ritengano che questa abbia ingiustamente rifiutato l'accesso alle proprie informazioni, non abbia apportato eventuali correzioni o abbia gestito in modo errato le informazioni. Per maggiori informazioni, i passeggeri possono consultare i siti web dei programmi API/PNR, IAPI e Air Exit(apre un sito web esterno in una nuova scheda).

Primary Inspection Kiosks

Dal 25 giugno, la Canada Border Service Agency ha introdotto i Primary Inspection Kiosks, ovvero postazioni di primo controllo disponibili per chi arriva all'Aeroporto Internazionale di Toronto-Pearson (YYZ), che sostituiscono il modulo di dichiarazione doganale.

È inoltre possibile scaricare l'app e compilare il modulo prima dell'arrivo.

Informative per la Malesia

I diritti dei passeggeri aerei sono tutelati ai sensi del Malaysian Aviation Consumer Protection Code (MACPC), a prescindere dal fatto che l'assicurazione sia stata acquistata con una compagnia aerea o con un qualsiasi fornitore. Per maggiori informazioni sul MACPC, visitate il sito www.mavcom.my.

Sconto fiscale per i residenti alle Maldive

L'emissione dei biglietti per i voli in partenza da Malé (MLE) comprende la Tassa sullo sviluppo delle infrastrutture aeroportuali e il Supplemento aeroportuale, al costo di 25 USD ciascuno. I passeggeri residenti alle Maldive usufruiscono di uno sconto fiscale, per il quale pagheranno 12 USD per ciascuno dei supplementi. Invitiamo i residenti alle Maldive a contattarci per richiedere un rimborso di 13 USD per ogni supplemento.

Per maggiori informazioni, vi invitiamo a consultare il documento https://mira.gov.mv/forms/r834-guide-to-airport-service-charge-and-development-fee.pdf(apre un PDF in una nuova scheda).

Avviso per i passeggeri diretti in Tanzania

Nella Tanzania continentale è vietato importare, esportare, produrre e vendere sacchi di plastica di qualsiasi spessore, siano essi nuovi o usati.


Si avvisano i passeggeri diretti in Tanzania che è vietato trasportare o utilizzare sacchi di plastica all'interno dei propri bagagli registrati o a mano.


Sono ammessi esclusivamente imballaggi in plastica per medicine, pasti speciali, presidi medici e per i servizi di gestione rifiuti. Inoltre, è possibile utilizzare i sacchetti a chiusura ermetica utilizzati per il trasporto dei liquidi, purché rimangano in possesso dei passeggeri durante tutto il viaggio.

Per visualizzare i PDF è necessario Adobe Acrobat Reader.
Scaricate Acrobat Reader