Politica sui cookieProseguendo la navigazione su questo sito, acconsentite all’utilizzo di cookies. Siete pregati di cliccare sul link per avere ulteriori informazioni sui cookies.
OK
[ Italiano ]English
Passate al contenuto principale

Australia

Australia

Il nostro impegno per la conservazione ambientale

Dopo una fase di pianificazione durata 5 anni, nell'ottobre 2009 Emirates ha aperto un resort di 1,600 ettari, l'Emirates Wolgan Valley Resort & Spa, uno dei primi resort ad associare lusso e sostenibilità ambientale in Australia. Ai piedi delle spettacolari scarpate di arenaria nella Wolgan Valley, questo resort rispettoso dell'ambiente si inserisce perfettamente nell'ecosistema unico delle Greater Blue Mountains, area dichiarata Patrimonio dell'umanità, nel Nuovo Galles del sud, a circa tre ore di auto da Sydney. Al confine con il Wollemi National Park e il Gardens of Stone National Park, durante il soggiorno gli ospiti possono vivere un'esperienza unica a contatto con la natura, senza rinunciare a una squisita ospitalità all'insegna del lusso.

Gli edifici che ospitano il resort occupano meno del 2% della riserva di conservazione e sono stati progettati seguendo tutti i principi dell'architettura sostenibile, con soluzioni all'avanguardia mirate a minimizzare il consumo di energia elettrica e acqua come pompe di calore, pannelli solari e sistemi di ventilazione passiva. A ulteriore conferma dell'impegno ambientale di Emirates, all'apertura l'Emirates Wolgan Valley Resort & Spa è diventato il primo hotel al mondo certificato carboNZero© nonché il primo resort al mondo a emissioni zero riconosciuto da un programma per la gestione dei gas serra accreditato a livello internazionale.


Emirates Wolgan Valley: Giornata nazionale della piantagione degli alberi, luglio 2008

La struttura si trova a breve distanza da un remoto canyon all'interno del Wollemi National Park, dove nel 1994 un intrepido naturalista ha scoperto una rara specie botanica, il cosiddetto pino di Wollemi (Wollemia nobilis). Il pino di Wollemi appartiene alla famiglia delle Araucariacee (Araucariaceae), di ben 200 milioni di anni di età, e ha rappresentato una delle più entusiasmanti scoperte botaniche del secolo, paragonata per importanza al ritrovamento ai giorni nostri di un esemplare di dinosauro vivo. Diversi esemplari di pino di Wollemi sono stati piantati in loco selezionando l'habitat adeguato e le particolarissime foglie sono raffigurate nel logo del resort.

Emirates ha investito oltre 125 milioni di dollari australiani nel progetto volto a garantire la conservazione della biodiversità unica della valle. In passato utilizzata per il pascolo, l'area che oggi ospita il resort presentava evidenti segni di deterioramento ambientale, dall'erosione delle rive dei ruscelli alla rimozione della flora e la presenza di animali inselvatichiti e piante infestanti. Il bestiame da allevamento è stato rimosso dall'area ed è stato avviato un programma globale di ricostituzione della vegetazione per arginare l'azione erosiva dei corsi d'acqua e rispristinare la flora e i corridoi biologici. Emirates ha contribuito piantando oltre 175.000 alberi e cespugli indigeni in tutta l'area e introducendo nuove specie vegetali; al momento si dedica attivamente a un progetto di rimozione degli animali selvatici.

Per saperne di più, visitate il sito web Emirates Wolgan Valley Resort & Spa.

Report ambientale 2010-2011