Politica sui cookieProseguendo la navigazione su questo sito, acconsentite all’utilizzo di cookies. Siete pregati di cliccare sul link per avere ulteriori informazioni sui cookies.
OK
Passate al contenuto principale

Durante il volo

Durante il volo
Sbalzi di pressioneMangiare e bere
Esercizi in voloChinetosi
Assistenza in voloQualità dell'aria in cabina
Informazioni per passeggeri con Trombosi Venosa Profonda (TVP)

Sbalzi di pressione

Durante il decollo e mentre l'aereo prende quota, la riduzione della pressione dell'aria in cabina determina l'espansione dei gas. I gas intrappolati possono espandersi di oltre il 25% rispetto a quanto accade al livello del mare. Nella fase di discesa, il volume dei gas diminuisce. L'aria intrappolata in parti del corpo come le cavità, l'orecchio e l'intestino può provocare malesseri.

Per alleviare gli effetti della variazione di pressione, evitate di assumere bevande gasate e cibi che generano gas, come fagioli e cavolfiori; evitate di dormire durante l'ultima ora del volo, in modo da poter sbadigliare, deglutire o "liberare le orecchie" per compensare la differenza di pressione durante la discesa dell'aeromobile.

Il rischio di problemi alle orecchie e alle cavità aumenta notevolmente se siete congestionati o avete difficoltà di respirazione per via di un raffreddore. Se siete malati, dovreste considerare l'ipotesi di rimandare il viaggio o di rivolgervi al vostro medico, dato che un medicinale decongestionante potrebbe risultare utile.

Mangiare e bere

La digestione rallenta quando il corpo è inattivo, quindi un pasto leggero rende il volo più confortevole. È inoltre raccomandabile evitare di assumere quantità eccessive di bevande alcoliche e contenenti caffeina, come il tè e il caffè, perché agiscono come diuretici, incrementando la necessità di recarsi alla toilette. Per mantenere un'adeguato livello di idratazione, si consiglia di bere frequentemente succhi di frutta e acqua.

Esercizi in volo

Per rimanere in forma durante e dopo un lungo volo, provate a eseguire ogni tanto questi esercizi da seduti (che trovate illustrati anche nella rivista di bordo):

  • Rotazione dei piedi: fate ruotare le caviglie, 20 volte per piede.
  • Sollevamento dei glutei: contraete e sollevate un gluteo dalla poltrona. Mantenete la posizione e contate fino a 5. Ripetete 5 volte per lato.
  • Pressione delle ginocchia: avvicinate ginocchia e cosce e contraete i glutei. Mantenete la posizione e contate fino a 5. Ripetete 5 volte.
  • Pressione della schiena: premete la schiena contro lo schienale, portando in avanti le spalle. Alternate premendo le spalle contro lo schienale. Ripetete 5 volte.
  • Cerchi con le spalle: braccia ai lati, fate 10 cerchi in avanti con le spalle e poi 10 cerchi indietro.
  • Rotazione della testa: ruotate la testa lentamente in una direzione, poi nell'altra. Ripetete 10 volte.
  • Pressione con i piedi: sollevate la punta dei piedi e premete i talloni sul pavimento, poi sollevate i talloni e premete la punta dei piedi sul pavimento. Ripetete l'esercizio 10 volte per ciascun piede.

Chinetosi

La chinetosi è provocata dal conflitto fra il senso della vista e quello dell'equilibrio e può peggiorare nelle turbolenze. Se siete soggetti a chinetosi, vi raccomandiamo di:

  • chiedere un posto vicino al finestrino sulle ali.
  • evitare di consumare alcolici, prima e durante il volo.
  • evitare la disidratazione bevendo acqua, prima e durante il volo.
  • assumere pasti piccoli e non speziati.
  • indossare abiti freschi e ampi.
  • tenere lo sguardo fisso sulla terra, sul mare o sull'orizzonte se il tempo è sereno.
  • concentrarsi su un'attività e mantere attiva la mente (evitando la lettura se tende a far peggiorare i vostri sintomi).
  • individuare i sacchetti per il mal d'aria appena vi accomodate e tenerli a portata di mano.
  • farvi eventualmente prescrivere dal medico curante medicinali appositi. Per la chinetosi esistono anche molti medicinali senza obbligo di ricetta.

Qualità dell'aria in cabina

I nostri moderni aerei sono silenziosi e comodi, con ottimi livelli di ventilazione. È stato dimostrato che il tasso di ricambio dell'aria all'interno della cabina di un aeromobile è migliore rispetto a quello di uffici e treni, essendo paragonabile a quello registrato all'interno delle sale operatorie ospedaliere.

A bordo di tutti i voli Emirates vige il divieto di fumare, quindi il livello di inquinanti portati dall'aria è nettamente inferiore rispetto a quello di molti centri urbani ed edifici. L'aria pulita, costantemente aggiunta all'aria riciclata, attraversa filtri molto sottili (HEPA) che trattengono il 99,997% di polveri, virus, funghi e batteri.

Tuttavia l'aria nella cabina è molto secca e potrebbe causare una lieve disidratazione di pelle, mucose nasali, gola e occhi. Per minimizzare gli effetti della disidratazione vi consigliamo di:

  • evitare il consumo di bevande alcoliche e contenenti caffeina.
  • rimuovere le lenti a contatto e indossare occhiali durante il volo.
  • utilizzare una crema idratante per la pelle.

Assistenza medica in volo

Il personale di cabina Emirates è in grado di fornire primo soccorso in caso di emergenze a bordo.

I nostri aerei sono dotati di kit medici completi e defibrillatori, che verranno utilizzati dal personale di cabina.

Alcuni voli dispongono dei più recenti strumenti di telemetria che consentono al personale medico di terra di valutare le condizioni del paziente quando è ancora in viaggio. Spetta ai passeggeri saldare qualsiasi spesa per l'eventuale assistenza medica necessaria a terra. Pertanto, si consiglia vivamente di sottoscrivere una polizza assicurativa di viaggio completa.

Trombosi venosa profonda (TVP)

La trombosi venosa profonda (TVP) è causata dalla formazione di un coagulo di sangue negli arti inferiori. Non è pericolosa a meno che il coagulo non si rompa e raggiunga i polmoni. L'immobilità è il maggior fattore di rischio per la TVP, che può verificarsi dopo viaggi in auto, autobus, treno o aereo o persino dopo una serata al cinema.

Un rapporto internazionale dell'Organizzazione mondiale della salute (il rapporto WRIGHT) ha dimostrato che l'immobilità durante il viaggio aereo non comporta un rischio maggiore per i passeggeri sani rispetto all'immobilità per lo stesso periodo di tempo a bordo di altri mezzi di trasporto. Per evitare il rischio di incorrere nella TVP e viaggiare comodamente, basta seguire questi consigli di natura generale:

  • indossare abiti ampi e comodi.
  • riporre il bagaglio nel vano bagagli e non sotto alla poltrona antistante, in modo da poter allungare periodicamente le gambe e fare esercizi con i piedi e le caviglie.
  • Poiché l'immobilità rappresenta un grande fattore di rischio per l'insorgenza di TVP, è consigliabile svolgere regolarmente gli esercizi da seduti consigliati e, quando non ci sono pericoli per la sicurezza, camminare in cabina ogni 2-3 ore.
  • Mantenete un buon livello di idratazione assumendo succhi o acqua ed evitate il consumo di bevande alcoliche e contenenti caffeina.

Alcune persone hanno più probabilità di sviluppare la TVP rispetto ad altre. I fattori di rischio noti associati alla TVP sono i seguenti:

  • Età superiore ai 40 anni.
  • Interventi chirurgici o ferite importanti recenti, specialmente quelli che coinvolgono gli arti inferiori o l'addome.
  • Recente allettamento per un giorno o più.
  • Anamnesi personale o familiare di TVP.
  • Disturbi della coagulazione del sangue.
  • Alcune forme di patologie cardiache.
  • Tumori.
  • Trattamenti ormonali quali pillola contraccettiva e terapia ormonale di sostituzione.
  • Gravidanza.
  • Fumo.
  • Obesità.
  • Vene varicose.

Se siete soggetti a uno o più di questi fattori di rischio, dovreste consultare il medico prima del viaggio e valutare l'adozione delle seguenti precauzioni:

  • Uso di calze antitrombo o da volo.
  • medicinali anticoagulanti o altre misure di profilassi da adottare prima del volo.